POTENZA: CANCELLATI MIGLIAIA DI INDIRIZZI DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA. QUESTO IL MOTIVO

Sono circa 2300 gli indirizzi di posta elettronica certificata (PEC) cancellati nei giorni scorsi perché ritenuti inesistenti, invalidi o scaduti.

A renderlo noto la Camera di Commercio di Potenza che ha specificato che per tutte le imprese prive di Pec le successive domande di iscrizione di fatti o atti di interesse, relativi all’impresa, non potranno essere gestite.

Saranno quindi “sospese” in attesa della comunicazione del nuovo indirizzo Pec e, in mancanza, verranno rifiutate.

Il monitoraggio proseguirà anche nei prossimi mesi per cui si ricorda l’importanza per tutte le imprese di essere in possesso di un indirizzo Pec valido attivo e univoco.

Ormai la Pec è diventata l’unico strumento di dialogo certificato tra imprese e Pubblica Amministrazione ecco perché è fondamentale non farla scadere.

Le imprese con la Pec sospesa o cancellata potranno recuperare gli atti relativi alle notifiche solo entrando nell’area riservata sul sito della Camera di commercio di Potenza; l’accesso è consentito utilizzando un dispositivo CNS (Carta Nazionale dei Servizi) oppure inserendo le proprie credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) necessarie a verificare l’identità del soggetto.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)