Potenza, Giornata della Memoria: celebrazioni e solidarietà in ricordo delle tante vittime! Ecco le iniziative

La Storia di Auschwitz-Birkenau e di tutti i campi di sterminio è una pagina dolorosissima di violazione dei Diritti Umani Universali e dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Convenzione ONU 1989).

In occasione della Giornata della Memoria, che si celebra il 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, Prefettura di Potenza, Comune di Potenza ed Unicef Basilicata hanno organizzato l’evento “Le Pigotte difendono la memoria dell’Infanzia negata ad Auschwitz-Birkenau”, che si terrà nel Teatro Comunale “Francesco Stabile”, a partire dalle ore 10.00.

Quest’anno, in occasione della Giornata della Memoria, gli Assessorati all’Infanzia e all’Istruzione del Comune di Potenza hanno adottato 50 “Pigotte” dell’Unicef per affidarne, a loro volta, l’adozione a ciascun plesso delle Scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di primo grado della Città di Potenza.

L’adozione delle “Pigotte” consentirà all’Unicef di offrire ai tanti bambini e bambine, che nel mondo muoiono per malnutrizione e malattie, la possibilità di vivere la loro infanzia, grazie all’invio di kit-salvavita che contengono sali minerali, vaccini e farmaci alimentari.

L’assessore all’Infanzia e l’assessore all’Istruzione del Comune di Potenza, Vittoria Rotunno ed Alessandra Sagarese hanno dichiarato:

“Ricordare quei crimini efferati che hanno dolorosamente segnato la nostra storia e, contestualmente aiutare i ragazzi, che rappresentano il nostro futuro, a coltivare la memoria, è un dovere delle Istituzioni.

Da qui la decisione di prevedere il coinvolgimento partecipativo all’evento degli Istituti Scolastici cittadini, in presenza o in collegamento da remoto, a cui, successivamente sarà donata la ‘Pigotta’, celebre bambola di pezza simbolo dell’UNICEF, vestita con il ‘pigiama a righe’ e corredata da un biglietto esplicativo del senso dell’iniziativa.

La parte del programma messa a punto dall’Amministrazione comunale, prevede inoltre una performance teatrale di Manola Rotunno ed una musicale con esecuzione di canti della tradizione ebraica di Giusi Telesca, Valeria Veltro e Donato Modrone”.

La Presidente del Comitato Unicef Basilicata, Angela Granata, ha aggiunto:

“In questa Giornata della Memoria le ‘Pigotte’, realizzate dall’IPSIA ‘Giorgi’ – Laboratorio tessile di Potenza, dal Laboratorio di Volontarie della Diocesi di Melfi, Rapolla e Venosa e dalle Volontarie e Amiche dell’Unicef Basilicata, vogliono essere simbolo della difesa della memoria dei Bambini di Auschwitz-Birkenau e del Diritto all’Infanzia in ogni parte del mondo.

L’obiettivo è quello di promuovere lo studio della Storia e di creare un mondo migliore per i bambini e i giovani, un mondo centrato sui diritti e sulla eco-sostenibilità.

E’ questo il tema del calendario Unicef Basilicata 2022, realizzato con l’Ufficio Scolastico Regionale, che ha coinvolto molte scuole della regione, gli ospiti dell’Istituto penale minorenni e i Minori stranieri non accompagnati delle strutture di Campomaggiore e San Severino”.

Il calendario verrà distribuito ai presenti all’evento, rinviandone la presentazione ufficiale ad altro momento.

La manifestazione del 27 gennaio prossimo, organizzata nel rispetto delle vigenti misure di contrasto alla pandemia, oltre ai saluti ed agli interventi delle autorità istituzionali, sarà introdotta dal video-messaggio dell’Assessore alla Memoria della Comunità ebraica di Roma, Massimo Finzi.

Nel corso della cerimonia, saranno consegnate dal Prefetto di Potenza Michele Campanaro tre medaglie d’onore conferite dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto e per l’economia di guerra. Saranno presenti i familiari dei deceduti.

Il Prefetto consegnerà, inoltre, sedici Onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” conferite dal Presidente della Repubblica ad altrettanti cittadini benemeriti di Potenza e provincia, civili e militari.

La Sezione ANPI “Bruna Dradi” di Potenza, invece, incontra il Liceo classico e il Liceo scientifico, in attesa di ultimare l’agenda degli impegni.

Due incontri da remoto, che però testimoniano la tenace determinazione a non frenare le occasioni di riflessione collettiva sulle pagine più dolorose della nostra storia.

Il primo appuntamento sarà l’assemblea d’istituto del Liceo classico Quinto Orazio Flacco di Potenza, convocata spontaneamente dai ragazzi con il plauso della scuola.

Un momento di confronto diretto con i ragazzi, al quale prenderanno parte:

  • Marco Di Geronimo, Presidente dell’ANPI Potenza;
  • il noto attore Gioele Dix, autore del libro Quando tutto questo sarà finito (Mondadori), nel quale racconta la storia della sua famiglia, perseguitata dalle leggi razziali.

L’assemblea si terrà nella prima parte della mattinata.

A partire dalle 11:00, invece, l’incontro organizzato dal Liceo scientifico Galileo Galilei, punto apicale di vari percorsi di approfondimento che la scuola ha dedicato ai temi del fascismo eterno e delle persecuzioni.

Al dibattito online, in cui interverranno anche gli studenti con i loro contributi, oltre a Di Geronimo prenderà parte anche il professor Tonino Califano e rivolgerà un suo saluto l’attore e regista di fama Moni Ovadia.

Di Geronimo sottolinea:

“La Giornata della Memoria ci riguarda da vicino come emerge da vari articoli di questi giorni, che ricordano gli intrecci tra la Basilicata e la comunità ebraica.

È importante non dimenticare questi eventi, che non sono ricordi sbiaditi di un passato ormai superato, ma moniti eterni che ci impegnano a lottare sempre per la giustizia, per la libertà e per la pace“.

I dettagli.

 

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)