Potenza, giornata di incontri per il Prefetto. I dettagli

Nel corso della mattinata, il Prefetto di Potenza Michele Campanaro ha ricevuto, presso il Palazzo del Governo, il Direttore Regionale della Banca d’Italia Maurizio Minguzzi, accompagnato nella circostanza dal Vicedirettore Paolo Lucchese.

L’incontro istituzionale ha rappresentato l’occasione per una reciproca conoscenza, in un clima di cordialità e di piena collaborazione, consentendo di fare un punto di situazione sull’andamento congiunturale in provincia di Potenza, partendo dall’ultimo report di Bankitalia sull’economia della Basilicata.

Nei primi nove mesi del 2021, si sono riscontrati incoraggianti segnali di  ripresa in tutti i principali settori economici: il 54% delle imprese industriali lucane con almeno 20 addetti ha registrato un aumento del fatturato rispetto allo stesso periodo del 2020.

Nel comparto degli autoveicoli, le vendite dei modelli prodotti presso lo stabilimento Stellantis di Melfi per il primo semestre dell’anno 2021, sono risultate superiori rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Come anche, nel comparto estrattivo, pur a fronte di una riduzione della produzione pari all’8% – a causa della temporanea chiusura degli impianti in Val d’Agri per lavori di manutenzione – il valore della produzione è aumentato, beneficiando della ripresa dei corsi petroliferi.

Il settore delle costruzioni ha registrato una dinamica positiva che ha tratto vigore dalle agevolazioni fiscali previste per il recupero del patrimonio edilizio, in particolare grazie al ricorso alla misura del superbonus del 110%; l’importo totale degli interventi ammessi a detrazione è stato di 144 milioni di euro circa, pari al 2% del totale nazionale.

Il settore ha beneficiato anche della marcata crescita delle compravendite delle abitazioni, che è stata superiore di circa il 51,6 % rispetto allo stesso periodo del 2020.

Si è registrata una ripresa dell’attività nel settore dei servizi, che ha beneficiato della crescita dei consumi e del miglioramento del clima di fiducia, nonché della ripresa del comparto turistico la cui domanda si è significativamente rafforzata, dopo il forte ed inevitabile calo  del 2020; sono aumentate le presenze in quasi tutte le principali aree turistiche, sia di italiani ( per circa il 24 %) che di stranieri (per circa il 42,6 %).

Segnali di ripresa si sono registrati, durante i primi mesi dell’anno, anche nella dinamica occupazionale: le attivazioni nette di nuovi contratti di lavoro dipendente (pari a circa 36.000 unità) sono risultate superiori alle cessazioni (pari a circa 28.000 unità), con un saldo pari a 8.000 unità, dato superiore rispetto allo stesso periodo di osservazione nel 2019 e nel 2020.

Le assunzioni hanno riguardato soprattutto le donne, nella misura del 36 % ed i giovani nella misura del 34 %.

I dati illustrati da Bankitalia costituiscono motivo di moderato ottimismo, con il recupero di fiducia sostenuto da una ripresa dei consumi delle famiglie e degli investimenti degli imprenditori” ha dichiarato il Prefetto Campanaro al termine dell’incontro.

Successivamente, in serata, il Prefetto Campanaro ha incontrato i Segretari regionali delle organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL Angelo Summa, Vincenzo Cavallo e Vincenzo Tortorelli.

Si è trattato di un primo, utile confronto con le parti sociali, nel corso del quale sono state espresse idee e valutazioni su una prima serie di grandi temi: dalle vertenze storiche ancora aperte in provincia di Potenza, ai temi dell’accoglienza dei migranti, sino alla sicurezza e prevenzione sui luoghi di lavoro, tematica quest’ultima su cui il Prefetto ha anticipato la costituzione, a breve, di uno specifico Osservatorio, con la presenza di tutti gli interlocutori utili.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)