Potenza, con T3 innovazione e tecnologia per capire come funziona il nostro cervello! Ecco i prossimi appuntamenti

Si è svolto ieri il primo appuntamento degli “Aperitivi dell’innovazione” di T3 Basilicata,  la struttura di trasferimento tecnologico della Regione Basilicata nata per la piena attuazione della “Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente” (S3).

L’iniziativa comprende un ciclo di incontri informali sulle tematiche attuali di maggior interesse in ambito tecnologico, digitale e imprenditoriale (affrontati con il contributo di esperti del settore) e nasce per favorire la divulgazione nonchè l’approfondimento culturale sui temi dell’innovazione ed offrire momenti formativi e spunti di riflessione, attraverso l’approccio informale e colloquiale caratteristico dell’happy hour.

Il primo incontro, senza dubbio partecipato e svoltosi presso la sede di Potenza di T3 Innovation, si è inserito nell’ambito della “Settimana del Cervello” celebrata a livello mondiale, con un focus su “Le neuroscienze, cervello e visione” a cura della neuroscienziata Lucia Carriero, Ceo di Neuroset Italia.

Come ha spiegato alla nostra Redazione Pierluigi Argoneto, coordinatore di T3 Innovation:

“Gli Aperitivi dell’innovazione consistono in 4 appuntamenti che si terranno fino a fine maggio.

Sono molto legati ad una maggiore presenza degli studenti (poichè a fine maggio finiscono i corsi).

Questi Aperitivi nascono dall’idea che abbiamo sempre avuto come T3, oltre all’assistenza che facciamo agli imprenditori e ai ricercatori già strutturati ma anche per chi vuole creare impresa.

Si è pensato di realizzare dei momenti di approfondimento su tecnologia e innovazione che, in un modo o nell’altro, oggi sono presenti nella vita di tutti i giorni e che hanno anche a che fare con le realtà imprenditoriali nel mondo e in Basilicata.

Abbiamo così pensato di mettere in piedi un ciclo di incontri di racconto delle nuove tecnologie e di come queste impattano nella nostra vita di tutti i giorni.

Gli Aperitivi hanno l’obiettivo di essere un po’ più “friendly”, leggeri, ecco perché abbiamo conferito loro questa chiave di “Aperitivo”.

Non sono dei veri e propri seminari (anche se verranno utilizzate immagini e slides) ma l’idea è quella di chiamare delle persone esperte a raccontare il tutto per sensibilizzare gli studenti soprattutto, ma anche ricercatori, curiosi e le persone che gravitano attorno al mondo dell’innovazione.

Abbiamo realizzato l’idea anche in collaborazione con il Consiglio degli Studenti della Basilicata. I temi infatti non li abbiamo scelti come “T3”, ma abbiamo chiesto agli studenti dell’Unibas, tramite le loro associazioni, di fare un sondaggio tra di loro per capire quali potessero essere i temi che a loro interessavano di più.

Non è stato possibile accettarli tutti (ci sono arrivati all’incirca 50 proposte) per cui abbiamo pensato di condensarli per aree di interesse per poi stabilire, sempre con loro, i primi 4 appuntamenti”.

Mentre sul primo appuntamento curato della neuroscienziata Lucia Carriero, Argoneto ha precisato:

L’argomento è il cervello, come funziona che è l’aspetto importante della Neuroscienza.

Molto importante anche per la tecnologia perchè queste metodologie di funzionamento del cervello vengono molto utilizzate da chi fa marketing.

In più la Dott.ssa mostra anche questo “eye-tracker” che consente degli esperimenti per capire come funziona il cervello”.

Di estremo interesse quindi gli argomenti trattati durante il Neuro-Aperitivo:

  • La scoperta di come funziona il cervello visivo;
  • Le vie vie magno- e parvo-cellulari che fanno “percepire i singoli alberi o la foresta intera”;
  • Come il cervello vede le Illusioni ottiche e le opere d’arte;
  • Come si distingue inconsciamente un viso affidabile da uno che ci ha appena mentito;
  • 5 segreti del sistema visivo usati nella fotografia per “ingannare” il cervello;
  • Open Lab: prove con l’eye-tracker – nei panni di un dislessico;
  • Come funziona il cervello durante la lettura.

I tre incontri successivi, calendarizzati fino al 22 maggio 2019, affronteranno tre temi altrettanto importanti:

  • la Blockchain;
  • il Neuromarketing e il comportamento d’acquisto;
  • le opportunità europee di finanziamento per lo sviluppo del territorio.

Un’occasione formativa di dialogo con le future generazioni, gratuita ed aperta a tutti, per esplorare le applicazioni dell’innovazione in tutte le sue forme ed opportunità.

Questi alcuni momenti dell’incontro e la locandina con il calendario dei prossimi appuntamenti.