Basilicata, idrocarburi: “controlli sulle acque del Pertusillo”

Controlli sulle acque del Pertusillo.

Oltre al monitoraggio del fosforo e dell’azoto, causa principale del proliferare di alghe, dall’inizio del 2019 l’Arpab sta conducendo un’indagine, tutt’ora in corso, per verificare una possibile contaminazione da idrocarburi.

Lo studio è stato condotto, raccogliendo campioni in cinque diverse stazioni poste rispettivamente nella zona di sbocco dell’Agri nel Pertusillo, in prossimità dello sbarramento e sulle due sponde dell’invaso.

Per tutto il periodo di indagine, non sono mai stati riscontrati idrocarburi allo sbarramento diga del Pertusillo, nelle aree in prossimità di Grumento, della Masseria Crisci e di Montemurro.

Unicamente in prossimità di Spinoso e limitatamente a un prelievo effettuato il 10 giugno 2019, sono stati rilevati e misurati idrocarburi, ma in quantità inferiore al limite di legge e tale da non compromettere la qualità delle acque del lago.

Ha commentato l’assessore regionale all’Ambiente ed Energia, Gianni Rosa:

“E’ nostro dovere sciogliere ogni legittimo dubbio dei cittadini sulla qualità delle acque del Pertusillo.

Stiamo conducendo indagini a tappeto sia per monitorare la crescita di specie di alghe pericolose per gli ecosistemi del lago, sia per verificare eventuali sversamenti di idrocarburi.

L’ambiente e la salute dei cittadini sono beni per noi prioritari, da tutelare con ogni mezzo”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)