A POTENZA OPERAZIONE DELLA QUESTURA SUI BUTTAFUORI NEI LOCALI: METODI MAFIOSI E VIOLENZA

La Polizia di Potenza sta eseguendo 5 misure cautelari nell’ambito di un’operazione sui servizi di “buttafuori” nelle discoteche e nei locali notturni della città.

I 5 destinatari di questo provvedimento (emesso dal gip del capoluogo lucano su richiesta della Procura della Repubblica) sono persone ritenute appartenenti al clan Martorano-Stefanutti.

In una nota della Questura di Potenza si legge che le 5 persone sono gravemente indiziate di estorsione e danneggiamento aggravate dal metodo mafioso, di intestazione fittizia di beni, in relazione (in particolare) a condotte di minaccia e di violenza perpetrate a più riprese al fine di impadronirsi e conquistare illecitamente una significativa fetta del mercato locale dei servizi di buttafuori.

I dettagli dell’operazione condotta dalla Squadra mobile di Potenza saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 12:00 presso il Palazzo di Giustizia del capoluogo lucano.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)