Potenza: “Raddoppiare i controlli per i lavoratori che torneranno in Basilicata. Misurazione della temperatura per ognuno di loro”. La richiesta

“Con la chiusura delle fabbriche, bisogna raddoppiare i controlli per i lavoratori che torneranno in Basilicata e prevedere la misurazione della temperatura per ognuno di loro”.

Ad affermarlo è l’assessore all’Ambiente del Comune di Potenza, Alessandro Galella.

Prosegue l’assessore:

“Tutti gli scienziati ora lo confermano: la partita sul virus si vince estendendo i tamponi e la quarantena a tutti quelli con sintomi leggeri di raffreddore e a quelli a loro vicini.

Per alcune regioni, adesso è difficilissimo farlo, ma per la Basilicata e per Potenza è ancora possibile.

Bisogna immediatamente chiedere a chiunque abbia sintomi leggeri, prevedendo un numero di telefono per Potenza dove segnalare chiunque abbia qualche sintomo, e fermarsi a casa senza nemmeno recarsi ai supermercati o in farmacia, fino al risultato del test e bisogna prevedere il tampone anche per quelli che vengono definiti ‘paucisintomatici’.

Inoltre, bisogna prevedere subito il test per tutti quelli che svolgono lavori fondamentali e/o a contatto con la gente, cominciando da ospedali, forze di polizia, case di cura e volontari.

Se necessario, si autorizzino anche, come sostenuto dai virologi nazionali, i laboratori di analisi in possesso dei requisiti adatti.

Il Veneto lo sta già facendo, in Basilicata per numero di abitanti e numero di infetti potremmo riuscire a ottenere risultati importanti”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)