“AL SAN CARLO DI POTENZA SCARSEGGIANO OSS E TECNICI DI LABORATORIO”! CHIESTO INCONTRO URGENTE

La Fials di Potenza chiede un incontro urgente con il Commissario del San Carlo, Rocco A. G. Maglietta per rappresentargli, nell’interesse dei lavoratori, dubbi e perplessità sul piano triennale delle assunzioni.

Giuseppe Costanzo,  segretario provinciale Fials osserva:

“Ancora una volta, siamo in presenza di un piano frutto di un mancato confronto con i sindacati.

Alla scarsa valorizzazione delle diverse figure professionali si accompagna una evidente sottovalutazione del fabbisogno.

E insufficienti appaiono i numeri del personale OSS. e dei Tecnici di Laboratorio.

Si pensa sempre di compensare questa carenza ricorrendo ad altri istituti contrattuali  come con la pronta disponibilità?

Questa scelta produce, inoltre, effetti negativi a cascata.

Vista la previsione insufficiente di personale OSS, si continuerà purtroppo con il cronico “demansionamento” dei professionisti infermieri”.

Un altro evidente segnale di scarsa attenzione alle aspirazioni legittime dei dipendenti, è la previsione, in riferimento all’art. 22 della c.d. Riforma Madia di una sola progressione verticale rimandando a chissà quale data questa opportunità, ad esempio, per il personale in possesso dei titolo di OSS.

Eppure un confronto per valorizzare il personale interno era stato sollecitato da tutte le componenti sindacali.

Non condividiamo la scelta di prevedere l’assunzione di due Dirigenti delle Professioni Sanitarie dopo che si è concluso nei giorni scorsi un annoso concorso per un Dirigente dell’Area infermieristica.

Avremo quindi due Dirigenti dell’Area Infermieristica e nessuno per le altre Aree, tecnica e riabilitative?

Ci sembra una scelta decisamente discriminatoria.

Il Piano dei Fabbisogni deve rappresentare concretamente tutti i professionisti.

Garantendo condizioni  lavorative ottimali si favorirà l’erogazione di prestazioni assistenziali di Qualità ai cittadini”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)