ANCORA CON LA STORIA DI POTENZA BRUTTA? QUESTA VOLTA È IL REGISTA “MATERANO” GIUSEPPE MARCO ALBANO A DIRLO

Dal campo di calcio alla città: non si placa la diatriba tra Potentini e Materani ed ormai sui social è guerra aperta.

Questa volta ad accendere la miccia è stato Giuseppe Marco Albano, regista del materano che sulla sua bacheca Facebook ha scritto:

“Avevo chiesto a Babbo Natale in cambio del digiuno la perdita della memoria per dimenticare il Capodanno di Rai Uno…Purtroppo ho appena visto lo spot in TV”!

Tale post è stato accompagnato da una foto della città di Potenza in cui si vedono solo edifici ed auto parcheggiate.

Immediati i commenti da parte dei lettori che si sono divisi in tre schieramenti: i materani che hanno assecondato la battuta postata dal regista; i potentini che lo hanno aggredito verbalmente per essersi permesso di insultare una città che invece si è sempre dimostrata ospitale nei suoi confronti; ed i pacifisti, cioè coloro che hanno consigliato a tutti di lasciar perdere le questioni campanilistiche che da anni affliggono Potenza e Matera e di guardare ad eventi come quello di “L’anno che verrà” come volano di crescita per tutto il territorio.

Ad ogni modo il regista Albano dopo aver visto il clima di odio generato tra le due comunità a seguito della pubblicazione del suo post, ha affermato:

“Era solo una battuta, purtroppo non è stata compresa e mi dispiace.

Ci sono così tanti problemi più seri nella vita che ci indigniamo per una semplice battuta su Facebook?

L’ospitalità che mi è stata data durante la splendida festa di Potenza, che ho avuto modo di vivere per la prima volta non c’entra nulla ne con Rai 1 ne con l’impatto estetico e architettonico di una città.

Non voglio salire su nessuna cattedra, ne dire cose che non penso, ho espresso un parere semplice e personale attraverso una battuta su FB, che può essere condiviso o meno.

Non ho offeso nessuno personalmente, non ho offeso i potentini, anzi, ho centinaia di amici di Potenza e molti di loro mi hanno chiamato al telefono scherzando e ridendo sulla cosa, vista appunto proprio come un semplice scherzo”.

Insomma ancora una volta è bastata una scintilla per innescare polemiche sulle due città.

Non sappiamo se Albano fosse serio o se volesse fare solo una battuta, ma facciamo vedere a tutti che Potenza non è brutta, anzi! La nostra città è bella, al di là di che se ne dica.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)