Coronavirus, svuotato l’ospedale di Pescopagano. A Venosa: “stanze da attrezzare e personale da formare in pochissimo tempo”. Pinuccio di Striscia la Notizia accoglie la richiesta dei sindaci

Dopo il servizio di Striscia la Notizia sull’Ospedale di Pescopagano, “Pinuccio” è tornato nuovamente in Basilicata.

L’obbiettivo è fare luce su quanto accaduto alla stessa struttura che, nel corso degli scorsi giorni, si è vista svuotata delle proprie attrezzature.

Ecco quanto evidenziato nel corso della trasmissione:

“La Regione Basilicata ha pensato di prendere i macchinari della terapia (siti nell’Ospedale di Pescopagano) e portarli a Potenza.

Da qui la protesta di 70 Sindaci.

Tra questi anche il Sindaco di Venosa, dove ci sarà un reparto attrezzato per il Covid”.

Il Primo cittadino della città oraziana, Marianna Iovanni, ha dichiarato:

“Pescopagano con tutte le sue attrezzature già disponibili era giusto rimanesse attivo.

Da noi manca tutto.

Si è parlato soltanto di una capienza all’interno del nostro Ospedale, ma questa capienza la dobbiamo riempire di contenuti, di presidi necessari, indispensabili.

Abbiamo stanze da attrezzare e personale da formare, in pochissimo tempo.

La posizione strategica di Venosa può tenere fronte ai pazienti cronici, la posizione di Pescopagano, le sue strutture già presenti, possono far fronte ai pazienti Covid”.

Questo l’appello dell’inviato:

“La Regione ascolti i Sindaci e si arrivi, insieme, a una giusta soluzione”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)