Potenza: cittadini, associazioni e studenti in campo per valorizzare quest’area del Carcere! Ecco la bella iniziativa

Prosegue presso l’ex Biblioteca Provinciale, in via Maestri del Lavoro a Potenza, il progetto di rigenerazione urbana “Extra Moenia – Spazio di connessione territoriale”, vincitore dell’avviso pubblico Creative Living Lab – 3 edizione promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, ideato da Compagnia teatrale Petra insieme alla Casa Circondariale “Antonio Santoro” di Potenza e a Officine Officinali APS e con il patrocinio del Comune di Potenza.

A partire dal 16 maggio è previsto lo svolgimento dei workshop di comunità con cittadini, associazioni e studenti, destinati alla progettazione partecipata degli elementi di arredo e di fruizione che saranno collocati nello spazio oggetto dell’intervento di rigenerazione: una striscia verde incolta di circa 800 mq che lambisce le mura de carcere di Potenza, a ridosso del quartiere limitrofo di Rione Betlemme.

I workshop saranno coordinati:

  • dagli architetti progettisti Giorgia Botonico e Lia Teresa Zanda;
  • dall’illuminotecnico e scenotecnico teatrale Angelo Piccinni;
  • dagli operatori della Casa Circondariale di Potenza.

La progettazione degli elementi sarà pensata con l’obiettivo di recuperare materiali di scarto e inutilizzati in possesso della Casa Circondariale.

Per la fase di progettazione con i cittadini, Extra Moenia si avvarrà anche della collaborazione del laboratorio di design partecipativo Open Design School, progetto pilastro ed eredità di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, che metterà a disposizione:

  • i suoi sistemi modulari e flessibili;
  • know-how e soluzioni su processi partecipativi, allestimento dello spazio pubblico, interventi di rigenerazione urbana, sviluppati in sei anni di attività da professionisti locali, nazionali e internazionali insieme alla comunità.

Gli schizzi e i disegni prodotti nei workshop di comunità verranno successivamente trasformati materialmente in manufatti, nel corso di un laboratorio di autocostruzione che costituirà la fase finale del progetto, per il quale è prevista una festa aperta a tutta la cittadinanza, in programma il 16 giugno all’interno dello spazio rigenerato.

La prima fase di creazione del progetto ha visto lo svolgimento dei laboratori di comunità con la formatrice teatrale Antonella Iallorenzi e il tecnologo alimentare Daniele Gioia.

Gli incontri sono serviti per individuare i possibili utilizzi del luogo oggetto dell’intervento e immaginare le diverse modalità di gestione utili a offrire servizi all’intera comunità:

  • teatro all’aperto;
  • luogo di attesa dei familiari dei detenuti;
  • parco giochi;
  • mercato di quartiere;
  • punto vendita delle produzioni della Casa Circondariale – oli essenziali, ortaggi, funghi, miele, olio, ecc. – nell’ambito della Rete Lucana per l’Economia Carceraria denominata “Prison Farm”, di cui la Casa Circondariale di Potenza è capofila.

I workshop di comunità si svolgeranno, dalle ore 15:00 alle 20:00, presso l’ex Biblioteca Provinciale nei giorni:

  • 16-17-18 maggio;
  • 24-25-26 maggio.

Le iscrizioni sono ancora possibili inviando un’e-mail di richiesta informazioni all’indirizzo progettipetra@gmail.com.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)