Potenza, mensa scolastica: “Giù le mani dalle tasche dei potentini. Dovere di chi amministra è garantire un servizio essenziale”! La denuncia

I consiglieri di Centrosinistra Bianca Andretta, Angela Blasi, Roberto Falotico, Francesco Flore, Angela Fuggetta, Rocco Pergola, Pierluigi Smaldone e Vincenzo Telesca in una nota scrivono:

“La Giunta Guarente la smetta di temporeggiare ed ascolti le richieste dei genitori dei bambini e dei ragazzi di questa città.

Comprendiamo le ragioni di chi dice che le risorse comunali vanno impiegate anche per garantire la sicurezza e le norme anticontagio (soprattutto in tempi di Pandemia).

Nonostante questo, ribadiamo a voce alta che è un dovere di chi amministra garantire un servizio essenziale come quello della mensa scolastica.

Un servizio che deve essere di qualità e che deve rispettare i parametri del diritto allo studio per tutti (con particolare attenzione alle fasce meno abbienti).

Per quanto ci riguarda, continueremo con tutte le nostre forze a sostenere la battaglia di chi chiede equità e prezzi ragionevoli per i servizi essenziali.

Tra l’altro, non possiamo fare a meno di ricordare che l’amministrazione non ha nemmeno avuto cura di rispettare i tempi di legge per la gara d’appalto relativa alla gestione del servizio.

In conclusione è opportuno specificare quanto segue: Guarente e la sua amministrazione si facciano carico dell’ aumento tariffario e non pensino di mettere ulteriormente le mani nelle tasche delle famiglie potentine”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)