Pignola: una giornata in bici per i ragazzi affetti da questa patologia e le loro famiglie. Ecco l’iniziativa

Come ogni anno l’Unità di Endocrinologia e Diabetologia dell’ASP, in collaborazione con l’Associazione di Genitori di Giovani Diabetici della Basilicata ha organizzato per un ristretto numero di ragazzi affetti da diabete di tipo uno e le loro famiglie, una giornata di terapia educazionale.

“Scopriamo il diabete in quattro tappe”, il titolo della giornata, che ha preso il via dopo il benvenuto alle famiglie della presidente Angela Possidente, i saluti del referente medico scientifico dr. Citro e del sindaco di Pignola, Gerardo Ferretti che si è messo a disposizione per accogliere la manifestazione.

Bambini e ragazzi affetti da diabete tipo 1 hanno potuto sfruttare la pista ciclabile di Pignola e si sono potuti cimentare con delle biciclette e dei risciò alla scoperta della loro patologia, con l’obiettivo di imparare a gestire sempre meglio il diabete.

Nella prima tappa ci si è focalizzati sull’aspetto nutrizionale, si è andati alla scoperta dei carboidrati, cosa sono e dove si trovano, quelli buoni e quelli cattivi secondo il loro indice glicemico.

Nella seconda si è parlato di glicemia, vantaggi e svantaggi dei metodi di misurazione, e le alterazioni in caso di attività fisica.

La terza tappa ha avuto come tema l’ipoglicemia, sintomi e conseguenze, come trattarla ed evitarla durante l’attività fisica. Per l’ultima tappa, ci si è focalizzati sulla mal gestione del diabete che potrebbe compromettere la salute e la stabilità dell’organismo e incorrere in alcune complicanze sui denti, alla vista e ai piedi.

Durante le tappe è intervenuto il personale dell’unità operativa dell’ASP, in particolare il nutrizionista Nicola Giordano, gli infermieri professionali Valeria Conte, Rocco Grano, e Roberta Catalano e l’ortottista, Rosa Manfredi.

Contemporaneamente al giro in bicicletta, grazie la disponibilità dell’amministrazione comunale di Pignola, genitori e accompagnatori hanno potuto scoprire luoghi di culto, palazzi e borgo storico del paese, aiutati dal parroco Don Antonio e dallo stesso sindaco Gerardo Ferretti. È stata l’occasione per fare un’escursione nel paese ma anche per confrontarsi.

L’incontro tra genitori e ragazzi si è tenuto presso un noto ristorante di Pignola che ha ospitato l’associazione non solo per il pranzo conviviale, ma per il convegno che ha interessato i più grandi: è stato proiettato il video di Lino, si è parlato del 100º anno dall’invenzione dell’insulina, per finire con il dr Citro che si è soffermato sull’importanza di riuscire a leggere ed interpretare bene i dati dei sensori glicemici, sensori sottocutanei che permettono di avere sotto controllo la glicemia in tutto l’arco temporale della giornata, ed eventualmente come andare ad agire con un corretto apporto di insulina o di zuccheri.

Nel pomeriggio è intervenuto anche Antonio Papaleo, per portare il saluto di ALAD FAND, associazione che si occupa del diabete più comunemente conosciuto.

Durante il convegno, i più piccoli sono stati intrattenuti dall’animazione curata dall’associazione di volontariato PUC (Paesi Uniti Clown), grazie alla collaborazione di Vito Civita.

Ha affermato la presidente Angela Possidente:

Ringraziamo tutti coloro che si sono adoperati per la buona riuscita della manifestazione.

Queste giornate sono fondamentali per vivere dei momenti di convivialità e spronare da una parte i ragazzi ad essere sempre più autonomi e motivati nel gestire quotidianamente questa patologia, dall’altro regalare ai genitori momenti di confronto, scambio di reciproche ansie, paure e consigli” .

Tutta la giornata si è svolta ovviamente in un contesto di assoluta sicurezza, con i ragazzi più grandi che hanno assolto al ruolo di tutor per i più piccoli, alla presenza di personale medico infermieristico qualificato che laddove ci fossero state delle difficoltà sarebbe intervenuto prontamente.a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)