Potenza: “Con il coronavirus prezzi schizzati alle stelle. Invito gli esercenti ad applicare ai prodotti il prezzo normalmente praticato”. A dirlo…

L’assessora alle Attività produttive del Comune di Potenza, Stefania D’Ottavio, rivolge un invito agli esercenti:

“L’educazione a mangiar sano è un vero e proprio atto culturale oltre che comportamentale; condividendo pienamente l’invito, rivolto ai cittadini dal nostro assessore regionale Francesco Fanelli, all’acquisto di prodotti agricoli coltivati nelle nostre zone, vi ricordo quanto tale richiesta sia finalizzata, non solo alla valorizzazione della produzione locale, ma anche a stabilire una relazione diretta tra chi consuma e chi produce.

Il legame di fiducia che si instaura tra consumatori e produttori consente di scoprire e conoscere, in modo sano e genuino, i sapori tipici delle nostre tradizioni gastronomiche.

Nel giorno in cui il coronavirus ha fatto la propria comparsa in Italia, tuttavia, i prezzi di alcuni prodotti ortofrutticoli – e non solo – sono schizzati alle stelle.

Nessuno vuole fare la morale al mercato, ben consapevoli che il prezzo lo fanno la domanda e l’offerta, ma su alcuni argomenti, come la distribuzione di prodotti alimentari e di generi di prima necessità, l’economia dovrebbe lasciare spazio all’umanità, soprattutto in un momento così difficile.

Per questo invito tutti gli esercenti a preservare il legame di fiducia instaurato con i propri clienti, applicando, a tutti i prodotti il prezzo normalmente praticato”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)