“Io Amo il Potenza” continua ad aiutare i più bisognosi. Il Presidente Triani lancia una proposta a Caiata dopo l’iscrizione in Serie C

Continuano le azioni solidali dell’Associazione Culturale Io Amo il Potenza“, da sempre in prima linea per ascoltare ed aiutare concretamente chiunque si trovi in grosse difficoltà.

Non parole, ma fatti, realizzati attraverso azioni benefiche da tempo riconosciute e apprezzate dai potentini.

Dopo aver contribuito all’iniziativa lanciata dalla casa di accoglienza “Don Tonino Bello”, il cui obiettivo è stato donare un piccolo sorriso e prodotti sulle tavole dei più bisognosi, l’Associazione ha offerto il proprio contributo per aiutare famiglie che, più delle altre, hanno pagato il prezzo del difficile periodo a cui ci ha costretto il Coronavirus.

È nata così la “spesa solidale”per sostenere coloro che hanno dovuto fare i conti con gravi difficoltà economiche.

A completamento dell’iniziativa, lo scorso 16 Luglio si è tenuta anche la “cena solidale”, nella quale l’Associazione ha invitato le case famiglia sostenute.

Oggi, scende in campo per fare una specifica richiesta al Presidente del Potenza Calcio, Salvatore Caiata, il quale nei giorni scorsi ha depositato la documentazione per l’iscrizione al Campionato di Serie C.

Come ha dichiarato alla nostra Redazione il presidente di “Io Amo il Potenza”, Angelo Triani:

“Mi ricollego al video diffuso da Salvatore Caiata, nel quale dichiara che, nonostante le tante difficoltà, il Potenza Calcio si è nuovamente iscritto al Campionato di Serie C (per la terza volta consecutiva), vero record per il Potenza!

La proposta che vorrei lanciare al Presidente, a nome dell’Associazione, è quella di una raccolta fondi.

Potrebbero bastare anche pochi euro a tifoso.

Con il ricavato, magari, il presidente potrebbe regalarci uno spazio sulla maglia o sul pantaloncino della squadra, con il nome “Io Amo il Potenza”.

Oltre ad essere un’idea simpatica potrebbe essere un chiaro aiuto alla squadra anche da parte dei tifosi meno abbienti.

Se il presidente deciderà di appoggiare la proposta, la nostra associazione potrebbe essere la prima della città a figurare come sponsor del Potenza.

Ovviamente, continueremo comunque a mantenere in piedi le nostre iniziative e ad aiutare i più bisognosi“.

Infatti, dopo le molte opere di beneficenza susseguitesi in questi mesi e che hanno contribuito ad aiutare tantissime persone in difficoltà, il cuore dell’Associazione continua a battere sempre più forte.

“Io Amo il Potenza”, come ricorderete, ha raccolto anche il grido di aiuto lanciato da un papà che non può permettersi di curare il proprio bambino.

Angelo aveva raccontato alla nostra Redazione:

Il piccolo tifoso Antonio ha bisogno di tante cure mediche ed in questo momento post pandemia i suoi genitori hanno bisogno del nostro aiuto perché in cassa integrazione.

Antonio ha 12 anni e ha due patologie: epilessia e autismo.

Ha anche problemi di linguaggio e di tipo cognitivo.

I genitori hanno girato tutte le strutture ospedaliere e pare che Antonio debba fare una terapia dal nome “ABA” (analisi applicata del comportamento) ma questa è a pagamento.

Ha svolto la terapia fino a Marzo ma si parla di un costo orario di circa 20 euro (da fare per 3 ore al giorno e 4 sedute a settimana).

Adesso, causa cassa integrazione, per i genitori diventa difficile coprire questa spesa. 

Noi di “Io Amo il Potenza” ci siamo impegnati fin da subito lanciando l’iniziativa online “Curiamo Antonio”.

Mancano ancora altri 2000 euro per raggiungere il traguardo”.

Ricordiamo infatti che sia la “Spesa Solidale” che il sostegno per curare Antonio non si fermano qui.

E’ sempre possibile dare il proprio contributo.

L’Associazione, anche per Agosto e Settembre, continuerà ad accettare l’aiuto di chi si offrirà non solo di aiutare la famiglia del piccolo Antonio (al quale hanno giù donato 2000 euro) ma tutti quei nuclei familiari che sono in grosse difficoltà economiche.

Il grande cuore di Potenza certamente ci sarà anche questa volta.

Facciamo i complimenti ad Angelo e al suo gruppo, che si stanno prodigando non solo ad aiutare quest’ulteriore famiglia bisognosa, ma anche a trovare un valido aiuto per il nostro Potenza Calcio, contribuendo così alla realizzazione di un sogno che per noi potentini si fa sempre più grande.

Di seguito i dati bancari per effettuare una donazione con bonifico (nella causale scrivere “Curiamo Antonio” se si vuole aiutare il piccolo Antonio oppure scrivere “Donazione” se si vuol dare il proprio contributo per l’iniziativa della Spesa Solidale alle famiglie bisognose).

  • codice IBAN: IT45S0567617295IB0000217235
  • intestazione: Angelo Triani
  • causale: “Curiamo Antonio” oppure “Donazione”

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)