Muro Lucano, danno fuoco all’auto della moglie del sindaco: “triste tentativo di minaccia verso il mio operato e di tutta l’Amministrazione”. I dettagli

Attimi di tensione a Muro Lucano lo scorso 5 Luglio.

Come anticipato, le fiamme hanno avvolto l’auto della moglie del Sindaco.

Dopo il terribile episodio a parlare è lo stesso Giovanni Setaro, che in un post pubblico ha dichiarato:

“Ho voluto aspettare qualche giorno prima di prendere una posizione relativamente all’atto vile che ha colpito me, la mia famiglia e la comunità Murese.

Quella che poteva sembrare un’azione di natura malavitosa si è rivelata invece un triste tentativo di minaccia verso il mio operato e di tutta l’Amministrazione.

Una grave azione intimidatoria che ha matrice politica e che condanno duramente.

Nessuno fermerà la mia promessa di cambiamento: né che si chiami mafia, né che si chiami camorra, né che si chiami ignoranza.

Approfitto per ringraziare tutti voi, davvero tantissimi, che in questi giorni e in queste ore delicate siete stati vicino a me e alla mia famiglia, vi ringrazio per l’enorme lavoro di collaborazione nell’individuare i responsabili visto che le indagini stanno andando nella giusta direzione.

Un grazie anche ai tanti colleghi Sindaci, alle Istituzioni regionali, alle Istituzioni dello Stato e ovviamente il mio plauso più grande va all’Arma dei Carabinieri di Muro Lucano che sta lavorando senza sosta e in maniera impeccabile.

Nonostante questa brutta pagina di storia, possiamo guardare al futuro con grande ottimismo, perché una comunità intera è scesa in campo, vincendo una battaglia di civiltà.

GRAZIE!”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)