Reddito di cittadinanza: come evitare la sospensione? Ecco cosa fare

Tutti i fruitori del Reddito di cittadinanza hanno tempo fino al 31 Gennaio 2020 per rinnovare l’ISEE.

In caso contrario, la ricarica della card, anche in presenza di ISEE non aggiornato, avverrà per il solo mese di Gennaio, poi chi non provvederà a rinnovare l’ISEE entro fine mese rischierà di vedere sospeso il sussidio fino alla presentazione di un ISEE certificato.

Laddove l’ISEE non fosse rinnovato, saranno sospese anche tutte le altre prestazioni eventualmente erogate e dipendenti dall’Indicatore della Situazione Economica Equivalente, come ad esempio il Bonus bebè.

Lo ricorda l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale sulla propria pagina Facebook “INPS per la Famiglia”:

“Dal 2 Gennaio 2020 è possibile richiedere l’ISEE 2020 per confermare il diritto alle prestazioni a sostegno del reddito come il bonus bebè o il reddito e la pensione di cittadinanza.

La mensilità di Gennaio delle prestazioni verrà erogata anche in caso di non presentazione del nuovo ISEE.

Per ricevere quelle da Febbraio in poi l’ISEE va richiesto entro il 31 Gennaio 2020.

In caso di ritardo le prestazioni verranno sospese per riprendere a ISEE certificato.

Per la compilazione vi rimandiamo al messaggio di Settembre che prevede che per ottenere l’ISEE si debbano inserire redditi da lavoro del 2018 (Certificazione Unica e dichiarazione dei redditi 2019), giacenze e saldi di conti correnti postali e bancari, ecc. al 2018″.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)