“In Basilicata redditi più bassi d’Italia”: questo il rapporto

Il Segretario regionale del PD Basilicata, Raffaele La Regina, dichiara:

“Nei giorni della crisi sociale legata a Stellantis i dati che le anticipazioni del rapporto Svimez 2022 ci consegnano riportano la Basilicata fra le ultime posizioni per crescita del PIL nel 2021-2022 e con previsioni al 2023/2024 molto preoccupanti a causa della crisi internazionale, l’instabilità politica e l’assenza di programmazione sul PNRR in particolare su scuola e sistemi produttivi.

Basilicata fra le peggiori per i servizi mensa nelle scuole primarie, la peggiore in assoluto per presenza di palestre nelle scuole primarie e di II grado.

La Basilicata si distingue anche in negativo per gli indicatori di precarietà e basso reddito da lavoro: la peggiore in Italia.

Tradotto significa che aumenta la povertà per chi lavora.

Aumenta la povertà perché aumenta il costo dell’energia ma soprattutto perché cresce il lavoro povero e la precarietà, con i salari più bassi d’Italia.

Non servono mancette senza visione e sena equità sociale, Presidente Bardi.

Serve programmazione e a dirlo è la Svimez.

Serviva un governo che potesse dare risposte, non un clima di instabilità.

Una instabilità politica, economica e sociale causata anche e soprattutto da Lega e Forza Italia, i partiti che con Fratelli d’Italia governano la Basilicata che hanno di fatto deciso di far cadere il governo Draghi mentre si stava facendo moltissimo per il Paese partendo dai temi sociali che avrebbero aiutato i lucani: extraprofitti, salario minimo, taglio al cuneo fiscale, riforma del reddito di cittadinanza e tanto altro.

Oggi li vediamo in campagna elettorale, come se nulla fosse accaduto, con proposte talmente irrealizzabili e superate da risultare ridicole e grottesche e con il chiaro intento di danneggiare il Sud con l’autonomia differenziata che altro non è che la secessione dei ricchi”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)