In provincia di Potenza falsa raccolta fondi per Patrick! “Hanno pensato di sfruttare la situazione”

Una falsa raccolta fondi si sta diffondendo in alcune zone della Basilicata.

Come ormai tutti saprete, Patrick Majda combatte contro un tumore maligno, un adenocarcinoma mucinoso al colon con KRAS mutato e con metastasi al fegato.

Da diversi giorni il web si sta mobilitando per lui, per permettergli di raggiungere Philadelphia e poter accedere a cure più avanzate.

Fondamentale è stato l’intervento di Luciana Grieco, giovane avvocato di origine rionerese e compagna di Patrick, la quale ha raccolto le sue forze, ha deciso di non mollare e ha fatto sì che si diffondesse in modo capillare il suo appello di aiuto, per racimolare soldi da investire nelle gravose spese mediche americane.

A Patrick servono 500 mila euro e pare ci sia chi ha deciso di lucrare su questa tragedia, approfittando del buon cuore delle persone.

A dirlo è la stessa Luciana che nella giornata di ieri, mediante la pagina Facebook “Salviamo Patrick”, ha mandato questo importante avviso:

“Attenzione! E massima condivisione.

Ho appena saputo che purtroppo ci sono persone che sulla tragedia che ci ha colpito fanno SCIACALLAGGIO.

A Rionero in Vulture, e suppongo anche dintorni, sta girando per le attività commerciali una signora dall’accento napoletano con in mano un salvadanaio e dice di raccogliere fondi per Patrick.

Noi non sappiamo chi sia questa SUBDOLA persona, quindi occhio alle truffe!

Solo Ylenia Fortunato è la persona che di sua spontanea volontà ha deciso con la massima cristallinità di darci una mano in questo modo, quindi è l’unica a cui potete donare con tranquillità.

Grazie”.

Poco dopo ulteriori accertamenti sulla vicenda, Luciana ha aggiunto:

“Continuano purtroppo ad arrivare notizie di altre persone che hanno pensato di sfruttare la situazione di Patrick per racimolare soldi illecitamente tra le attività commerciali.

L’ultima segnalazione mi arriva da Melfi.

Ripeto, non ci sono in tutta Italia persone autorizzate ad andare porta a porta a chiedere soldi per Patrick”.

Anche alla nostra redazione sono giunte segnalazioni da parte di cittadini che confermano di aver visto la donna descritta entrare nei locali commerciali, specialmente di Rionero, Melfi e Atella, a chiedere soldi per “Patrick”, ma non si esclude che la truffatrice possa spostarsi anche in altre zone della Basilicata.

Condividiamo il più possibile questo messaggio, affinché tutti siano informati su questa deplorevole attività.

Se dovesse capitare di avvistare gente sospetta, chiamate le forze dell’ordine, non si specula sulla vita delle persone.

Ecco qui le corrette modalità di donazione –> https://www.potenzanews.net/basilicata-luciana-chiede-vostro-aiuto-salvare-la-vita-del-suo-patrick-vuole-vedere-nascere-crescere-suoi-bambini/

Di seguito un’immagine della donna che chiede soldi per Patrick, ma è una truffa.