Nel potentino celebrazione per la festa delle Forze Armate: le foto

Grande partecipazione per la manifestazione tenutasi a Ruoti per la celebrazione della festa delle Forze Armate per commemorare tutti i caduti di guerra, e nello specifico per quei concittadini ruotesi che hanno dato la propria vita per la libertà e l’unità nazionale.

La manifestazione è stata accompagnata dall’augurio rivolto ai neo diciottenni di Ruoti, affinché facciano propri quei valori che hanno distinto i loro concittadini che hanno creduto ed hanno combattuto in nome della libertà e della democrazia dell’Italia.

L’importante celebrazione, organizzata dall’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci della Sezione di Ruoti  in sinergia con l’Amministrazione Comunale e con il Comando Militare Esercito “Basilicata”, è iniziata con un corteo di studenti e cittadini partendo dalla sezione dei Combattenti e Reduci, facendo tappa dinanzi alle lapidi presenti sulla ex casa comunale, seguendo verso la Chiesa di San Vito dove si è tenuta la Santa Messa celebrata dal parroco Don Antonio Arenella, preceduta dalla benedizione delle corone di alloro.

Nell’omelia, il prelato ha ricordato che tutti gli uomini devono essere guerrieri della fede, della parola, della speranza e della carità.

Grande è stata la partecipazione dei cittadini e delle scolaresche, che tanto si sono adoperati anche nell’addobbare il proprio paese con il tricolore.

Presenti le associazioni locali , combattentistiche e d’arma territoriali, che in prima linea si sono mossi in corteo verso la centrale villa San Vito, preceduti dalla banda musicale di Campagna, da un picchetto armato del Comando Militare Esercito Basilicata e dall’associazione Nastro Azzurro.

Dinanzi al monumento ai Caduti si è svolta la toccante cerimonia, dall’alzabandiera, alla resa degli Onori Militari.

Il capo di Stato maggiore dell’esercito del comando militare di Basilicata, colonnello Guglielmo cortese, ha evidenziato altresì il valore storico delle Forze armate.

Momento particolarmente significativo è stato l’elenco dei neodiciottenni ruotesi dinanzi allo sventolare di una lunga bandiera tricolore sorretta dagli alunni della scuola primaria, quale simbolo di appartenenza e continuità di valori.

All’ encomiabile lavoro degli insegnanti e degli alunni e a quello di tutta la comunità ruotese, Anna Maria Scalise, Sindaco di Ruoti e lo stesso Capo di stato maggiore del comando Militare Esercito “Basilicata”, hanno riservato parole di ringraziamento e di auspicio affinché questo evento sia sempre più un consolidamento di rapporto di fiducia e affetto tra i cittadini italiani e le forze armate.

Questa  sensibilizzazione, questo rapporto di fiducia con i giovani si deve costruire sin da subito.

Ha dichiarato Anna Maria Scalise al termine della manifestazione:

“Quando ricordiamo i nostri combattenti, i nostri caduti, dobbiamo ricordare i valori quali quelli del sacrificio, della vittoria, dell’eroismo, della libertà e della democrazia; valori che dobbiamo fare propri ogni giorno per recuperare la comunità, il senso di unità, perché se non viviamo la comunità non avremo la forza di far crescere questo nostro comune.

Ed è perciò che ho scelto questa giornata per festeggiare tutti i nostri ragazzi che quest’anno hanno compiuto 18 anni, cui farò dono della nostra Costituzione che rappresenta la sintesi più alta delle regole di convivenza di una comunità, un documento prezioso, che contiene i principi sui quali si fonda la nostra Repubblica e il suo ordinamento democratico.

Affinché i giovani si sentano responsabili del Paese in cui vivono e protagonisti di una democrazia fondata sul rispetto, sull’uguaglianza, sulla pace e sulla solidarietà.

Affinché tengano cara questa nostra democrazia, che è un bene conquistato a caro prezzo e che, tutti insieme, con le nostre differenze, dobbiamo saper custodire e valorizzare”.

Queste le foto delle celebrazioni.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)