“Nel Potentino un investimento di Amazon avrebbe grandi ricadute occupazionali”: ecco l’appello a Bardi e alla giunta regionale

Fa sapere l’amministrazione del comune di Tito che Giovedì 30 Settembre 2021 si è svolto in seduta ordinaria il Consiglio Comunale di Tito in modalità a distanza a causa della crisi pandemica in atto.

“Diversi i punti all’ordine del giorno discussi durante la seduta consiliare.

Dopo la lettura e l’approvazione dei verbali della seduta precedente, il Consiglio ha approvato a maggioranza, con la sola astensione del consigliere Francesco Laurenzana, la ratifica della variazione di bilancio con la quale si è deciso lo spostamento sul bilancio 2021 di due interventi di edilizia pubblica che riguardano l’efficientamento energetico dell’istituto “Pascoli” di via San Vito e l’adeguamento sismico della scuola primaria “Cafarelli”, realizzato anche grazie ad un contributo da parte del Ministero dell’Istruzione.

Inoltre, viene riconosciuto in entrata un finanziamento dello stesso Ministero dell’Istruzione per le spese di fitto e di conduzione dei locali che attualmente ospitano la scuola primaria di Tito Scalo e si accerta in entrata il contributo del Mibact per l’acquisto di libri per la biblioteca comunale.

La variazione di bilancio ha ottenuto il parere favorevole del revisore dei conti.

L’immediata eseguibilità ha raccolto il voto unanime del Consiglio.

Di seguito, il Consiglio ha approvato all’unanimità il bilancio consolidato 2020, reso necessario per le partecipazione dell’ente in alcune società.

Quindi, il Consiglio ha votato all’unanimità l’approvazione del progetto esecutivo denominato “Interventi di recupero ambientale, riqualificazione asta fluviale, regimentazione e manutenzione idraulico forestale per:

  • Area Madonna delle grazie,
  • Madonna degli sposi,
  • Fiume Noce,
  • Stralcio ‘Parco Fluviale del Noce’.

Decorsi i termini per l’opposizione dei cittadini all’esproprio di quelle aree, a seguito di un’attività ricognitiva e di riclassificazione delle opere presenti, il Consiglio ha riapprovato il progetto definitivo esecutivo apponendovi il vincolo preordinato all’esproprio e la dichiarazione di pubblica utilità.

Anche per questo provvedimento è stata votata all’unanimità l’immediata eseguibilità.

A chiusura della seduta consiliare si è votata all’unanimità l’ordine del giorno presentato dal sindaco Graziano Scavone in merito al possibile interesse del gruppo Amazon di realizzare una piattaforma logistica per il Sud Italia in Basilicata.

Il consiglio comunale di Tito, considerate le ricadute occupazionali per l’intero comprensorio del potentino, nonché il vantaggio che tale investimento determinerebbe per la riqualificazione dell’area industriale di Tito, ha fatto appello al Presidente e alla Giunta Regionale di Basilicata di promuovere ogni forma di collaborazione con società incaricate dal gruppo Amazon, al fine di definire accordi localizzativi e programmi di sviluppo per facilitare la realizzazione della piattaforma logistica nell’area industriale di Tito.

È stato chiesto, altresì, alla neonata società Apibas, subentrata al Consorzio Asi nella gestione delle aree industriali, di favorire studi di settore e ogni utile iniziativa finalizzata a promuovere i vantaggi localizzativi derivanti dalla realizzazione dell’investimento Amazon nell’area industriale di Tito”.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)