Potenza: a 700 anni dalla sua morte Dante diventa “Pop”. Il progetto di questa scuola

Prosegue al Da Vinci-Nitti di Potenza la rassegna letteraria organizzata dalla biblioteca della scuola in accordo con la rete delle biblioteche scolastiche lucane:

“Venerdì 16 aprile le studentesse e gli studenti incontreranno l’autore Trifone Gargano, nell’ambito degli eventi in programma per le celebrazioni del Dantedì.

Il Prof. Trifone Gargano, già insegnante di lettere nelle scuole superiori e di Didattica della lingua italiana all’Università di Foggia, attualmente è visiting professor per l’Università di Stettino in Polonia.

L’attività di scrittore insieme a quella di attore di teatro completano lo spessore professionale dell’autore e del divulgatore di opere come La Divina Commedia nel tempo tanto chiosata e arricchita di apparati critici, da rischiare di essere spesso poco fruibile e affascinante per generazioni dallo stile cognitivo sempre più multimediale.

Di qui l’ambizioso percorso del ‘Dante POP canzoni e cantautori’, un libro che accompagna il lettore in un inedito viaggio tra la Divina Commedia di Dante e i cantautori italiani, che nel corso degli ultimi decenni hanno citato direttamente personaggi e situazioni del poema dantesco, o hanno rielaborato parti del poema con sentimento popolare.

La formula inaugurata nella scrittura del libro è di intento squisitamente didattico, come tiene a sottolineare l’autore stesso, mirando ‘ad incuriosire i più giovani e, quindi, spingerli a leggere il Classico‘ per il tramite del codice espressivo musicale.

Così le studentesse e gli studenti insieme con le docenti di lettere e la Dirigente dell’IIS Da Vinci-Nitti, prof.ssa Alessandra Napoli, sperimenteranno, in videoconferenza con l’autore, la validità di un approccio alla Divina Commedia leggero come le nuvole delle tag clouds (rappresentazione visiva dei tag di un sito Internet, collocata nell’home page e caratterizzata dall’uso di un font più grande per le parole più important), che accompagnano ogni capitolo del libro, evidenziandone le parole chiave, ‘leggero o leggerissimo’ come la musica dei cantautori analizzati, ma giammai banale o superficiale”.

Di seguito la locandina con i dettagli.

a
a

POTENZANEWS.NET®
(Autorizzazione Tribunale n. 465)